martedì 10 maggio 2016

NERVI D'ACCIAIO













Di sicuro molti di voi si ricordano del film "Full Monty", pellicola del 1997 diretta da Peter Cattaneo dove un gruppo di squattrinati senza lavoro si improvvisano spogliarellisti nel tentativo di raggranellare qualche sterlina. 

All'inizio dell'esilarante commedia si nota una città industriale grigia, povera, apparentemente senza vita. Strade deserte, vicoli angusti.
Eppure Sheffield è tutto fuorché un luogo senza passione, le numerose industrie dell'acciaio sono vive tutti i giorni ed il calcio da queste parti è qualcosa di davvero serio. D'altronde è proprio in questo luogo che nel lontano 1857 nasce la prima società professionistica, lo Sheffield FC, squadra ormai militante nelle serie inferiori inglesi.
Nell'arco degli anni sono cresciute poi le realtà che hanno letteralmente diviso la città in due parti: lo Sheffield Wednesday e lo Sheffield United. Gufi contro Spade, Owls versus Blades per dirla all'inglese. Due squadre poco abituate ai grandi palcoscenici ed alle grandi sfide.
Il 3 aprile del 1993 è in programma la sfida sinora più importante di questo Steel City Derby, la semifinale di FA Cup, giocata come da tradizione a Wembley. 
Sono circa 260 i chilometri che separano Sheffield da Londra; ben 75.000 invece, le persone che gremiscono l'impianto londinese per quella che è la partita della vita per entrambe.
Se si conta che addirittura lo United non mette piede a Wembley dal 1936 e che il Wednesday è favorito grazie al miglior tasso tecnico, il tutto si rende ancora più elettrizzante.
Pronti via e ad aprire le marcature è il giocatore più forte in campo, Chris Waddle che, con una bellissima punizione, fa esplodere gli Owls di Wembley dopo appena un minuto di gioco.
Prima dell'intervallo è Alan Cork a ristabilire la parità e a dare la stoccata (le Blades...) che porta la gara ai tempi supplementari.
Il secondo tempo è teso, spigoloso, rabbioso. Tuttavia nessuna delle due riesce a prevalere sull'altra.
Alla fine è la squadra di Trevor Francis ad avere la meglio grazie al sigillo di Mark Bright al minuto 107. I Gufi possono esultare, Wembley è stata conquistata, le Spade sono state piegate. Sheffield si è tinta di biancoblu!


Matteo Maggio

Nessun commento:

Posta un commento