venerdì 16 maggio 2014

SAEED AL-OWAIRAN

Durante l'arco della storia le manifestazioni mondiali ci hanno sempre regalato qualche squadra cenerentola (Haiti, Senegal, Angola per citarne qualcuna) o qualche giocatore un po' fuori dalle righe o poco conosciuto (qui l'elenco sarebbe molto più lungo).
Ci sono anche giocatori che oltre ad essere poco conosciti, trovano il loro momento storico andando a segnare un gol particolare o molto importante per la propria nazione.
Tutto ciò accadde all'Arabia Saudita durante il mondiale americano del 1994 e più precisamente a quello che è definito, ad oggi, il miglior attaccante dei Figli del Deserto. Stiamo parlando di Saeed Al-Owairan, attaccante classe 1967 autentica bandiera dell'Al Shabab Riyadh con cui ha giocato dal 1988 al 2001.
Al-Owairan diventa famoso per un gol assolutamente incredibile segnato al Belgio al 5° minuto dell'ultima partita del girone. Gol che è valso, alla nazionale saudita, il secondo posto nel girone e la storica qualificazione agli ottavi di finale.
 

A molti potrebbe ricordare il gol di George Weah al Verona, segnato però 2 anni più tardi. Una clamorosa sgroppata che termina con un potente tiro che si insacca alle spalle di Preud'homme.
Questo gol oltre all'importanza esponenziale, è stato votato come il 6° più bello di tutti i tempi nella storia dei mondiali dietro ad autentiche icone quali Maradona (1° e 4° posto) e Pelè (3° posto).
Ma la storia di Al-Owairan è anche qualcosa di più di questo gol; la sua carriera ha inizio nel 1988 quando appena 21enne fa il suo debutto nell'Al Shabab, squadra con cui avrà il merito di vincere 3 Campionati sauditi nel 1991-1992-1993 più 1 Coppa Principe Faisal Bin Fahad nel 1989, 2 coppe della Corona del Principe saudita (1993 e 1999), 2 Supercoppe arabe (1996 e 2001) e 5 trofei a livello continentale o regionale tra cui 2 Champion's League arabe (1992 e 1999), 1 Coppa delle coppe dell'AFC (2001) e 2 Coppe campioni del Golfo (1993 e 1994).
Non pochi i trofei vinti quindi dal campione saudita che ha sempre trascinato la propria squadra ai massimi livelli, vincendo, a livello personale anche la classifica cannonieri 1992 e miglior giocatore asiatico nel 1994.
 
Al-Owairan (a destra) solleva la Coppa Coppe d'Asia
 
Con la nazionale del proprio paese ha partecipato, nel 1992, dapprima alla Coppa re Fahd, un quadrangolare che l'ha messa di fronte a Stati Uniti ed Argentina, nazionale con cui ha perso la finale; in tale partita Al-Owairan andò a segno al minuto 65. Successivamente l'Arabia Saudita partecipa alla Coppa d'Asia, anch'essa persa in finale contro il Giappone. In questa manifestazione l'attaccante saudita andrà a segno 2 volte, nel girone contro la Tailandia ed in semifinale contro gli Emirati Arabi.
Dopo il mondiale 1994 ritornerà in patria da vero eroe; verrà ingaggiato da alcune grosse multinazionali prestando il suo volto per diverse pubblicità  e ricoperto d'oro da re Fahd, ma il successo ed i soldi faranno male ad Al-Owairan che cadrà in numerosi vizi tra cui la frequentazione di alcuni locali a luci rosse. In uno di questi verrà arrestato e condannato a 3 anni di reclusione.
Verrà successivamente "perdonato" potendo così partecipare ai Mondiali francesi del 1998 senza però lasciare alcun segno.
Le scarse immagini e video di cui disponiamo faranno si che nei nostri occhi rimarrà quel clamoroso gol ad USA 94, entrato per sempre nella storia del calcio.


Matteo Maggio

Nessun commento:

Posta un commento