venerdì 11 dicembre 2015

IL MONDO DEGLI APODOS SUDAMERICANI


Sarà che i cognomi sono molto simili, sarà la forte ironia presente in quella zona, fatto sta che L'america delSud non solo sforna talenti calcistici in quantità industriale ma regala anche perle come i nomignoli o apodos dati ai calciatori. Anzi, si possono addirittura dividere per categoria:
Per esempio dal luogo di nascita, come Tevez, chiamato FUERTE APACHE come il barrio in cui è nato. Poi troviamo EL PAMPA Sosa, cresciuto nell'immensa foresta argentina, EL GRINGO (termine utilizzato in America Latina per chiamare stranieri con diversa cultura) Heinze e Ronaldinho, detto EL GAUCHO (abitante di una zona del Brasile).
Se per il popolo sei veramente un FENOMENO (Ronaldo, quello autentico) potrai essere eletto PRINCIPE (Milito o Francescoli) IMPERATORE (Adriano) o incoronato O'REI (Pelè). Con i capelli lunghi potresti diventare EL REY LEON (Batistuta).
Passando alla categoria O'ANIMAL (Edmundo) si parte con specie aggressive (EL TIGRE, EL LOBO, ESCORPION Higuita o EL MURCIELAGO Mista), gi animali da fattoria come EL POLLO Olivera, EL PATO Abbondancieri, EL PICHON Burdisso, EL BURRITO (asinello) Ortega e LA GALINA DE ORO Maxi Lopez. Da ricordare anche EL MONO (Scimmia) Burgos. Attenzione! Tra questi animali è facile trovare qualche PIOJO o PULGA! (pidocchio o pulce, Claudio Lopez e Messi)


                                                           ( "El Mono" German Burgos)
 
Per gli amanti dei cartoon troviamo EL KUN Aguero (derivnte da KUM KUM, un personaggio manga) BAM BAM Zamorano, EL CHAHA (dalla somiglianza alla maga di un cartone animato, Chachavacha) Forlan e LA BRUJITA (streghetta) Veron.

Il classico "cocco di mamma" che da giovane era chiamato EL NENE (bebè) lo sarà anche a fine carriera, così come Gerardo Martinez è EL TATA, Gallardo EL MUNECO (bambolotto) e Sanchez EL NINO MARAVILLA.
Tutti questi bimbi impazzirebbero di gioia anzi di JOYA (gioiello, Dybala) nel vedere EL PAYASO Aimar, che con prepotenza apre la categoria "mestieri", dove troviamo EL DOCTOR Bilardo, EL MATADOR Salas e lui, EL JARDINERO Cruz. Ma ve l'immaginate una telecronaca dell'Inter nei primi anni duemila? Cross de EL TRACTOR Zanetti e golaso de EL JARDINERO... da sballo!
Chiudiamo con EL MARISCAL (maresciallo) Gabi Milito al quale serviranno delle armi: nessun problema, lo affianchiamo a EL PISTOLERO Suarez con EL RIFLE (mitra) Pandiani e la coppia d'attacco formata dai TANQUE Denis e Santiago Silva che farebbero impallidire pure l'esercito.
Se invece siete amanti della buona cucina, nel menù troviamo EL FIDEO (spaghetto) Di Maria, EL LECHUGA Carlos Roa, EL CEBOLLA Rodriguez, EL MAYONESA Serna, per frutta EL COCO Lamela e dessert EL BOMBON Rosada. Dovessero andarvi indigesti, Ordonez del Rosario Central negli anni '90 era chiamato EL PASTILLA. Per lavare i Piatti (Non Ignacio, lui è DEUS!!!) useremo EL LAVANDINA (candeggina) Bergessio.
 
                                                     ("El Mayonesa" Mauricio Serna)
 
Gli apodos più divertenti sono quelli legati all'aspetto fisico. Si va dal FLACO (magro) Pastore a EL GORDO. Se da piccolo ti sei rapato a zero anche solo una volta, rischierai di essere EL PELADO per tutta la vita, come Almeyda o Caceres, nonostante la capigliatura da rockstar. Poi c'è EL PELUSA Maradona, EL NARIGON (nasone) Viatri, EL CABEZON Sivori, EL BOTIJA (bottiglia) Cavani. Il nomignolo può essere ereditario come EL PIPITA Higuain, chiamato così perhè il padre era EL PIPA, per via della forma del naso.
                                                                        ("El Pipa" Jorge Higuain)
Crespo è EL VALDANITO in onore a Valdano e Larrivey è EL BATI in onore a Batigol... una bestemmia, bisognerebbe pregare EL PEQUENO BUDA (Il piccolo Buddah) De La Pena.
Menzione speciale per EL MOTA Gargano chiamato come il granello di sabbia che inceppa gli ingranaggi, come il suo stile di gioco e per EL FRASQUITO (barattolino) Maxi Moralez chiamato così fin da piccolo, perchè quando calciava le punizioni si sentiva il classico rumore che fa un vasetto quando si apre... che storia!!!
Vorrei chiudere raccontando degli otto o forse più apodos dati a Riquelme ma preferisco fare EL MUDO (muto, uno degli otto) e magari scriverlo più avanti...


 
Simone "El Gordito" Montagna
 

 
 

Nessun commento:

Posta un commento