venerdì 13 giugno 2014

CURIOSITA' MONDIALI (3° parte)

Terza ed ultima parte del nostro viaggio mondiale, abbiamo raccontato della Coppa Rimet e delle prime 5 edizioni della Coppa del Mondo.
Chiudiamo oggi con le ultime 5 edizioni, quelle che dai mondiali americani ci porterà fino al profondo Sudafrica.


USA 1994

Stati Uniti-Colombia 2-1 (gironi): la Colombia arriva al mondiale in un entusiasmo contagioso, uno sfortunato autogol del compianto Escobar spiana la strada agli americani. A nulla servirà il 2-0 alla Svizzera nell'ultima gara.
Brasile-Camerun 3-0 (gironi): questa volta non riesce l'impresa ai leoni indomabili che cadono sotto i colpi di Romario, Bebeto e Marcio Santos.
Russia-Camerun 6-1 (gironi): due record in una sola partita. Oleg Salenko, fino a quel momento sconosciuto attaccante che ha girato tra Ucraina e Spagna, detiene il record di gol segnati in una singola partita dei mondiali, ben 5, segnati ai malcapitati camerunensi. Il gol della bandiera camerunense è quello realizzato finora dal giocatore più anziano, Roger Milla, all'età di 42 anni.
Germania-Corea del Sud 3-2 (gironi): seppur a fatica la Germania vince e passa come prima nel girone.
Argentina-Grecia 4-0 (gironi): segna anche Maradona nel mezzo della tripletta di Batistuta. il pibe de oro verrà trovato positivo al termine della gara.
Argentina-Bulgaria 0-2 (gironi): trascinati da Stoichkov i bulgari si qualificano agli ottavi di finale ottenendo il secondo posto nel girone.
Italia-Norvegia 1-0 (gironi): un gol di Dino Baggio scaccia i fantasmi a 20 minuti dalla fine. Italia in 10 per l'espulsione di Pagliuca nel primo tempo.
Belgio-Arabia Saudita 0-1 (gironi): un pezzo da antologia di Al-Owairan manda i sauditi agli ottavi di finale, storico e mai ripetuto traguardo.
Romania-Argentina 3-2 (ottavi di finale): termina la burrascosa avventura della Seleccion sotto i colpi di Dumitrescu (doppietta) e Hagi.
Brasile-Stati Uniti 1-0 (ottavi di finale): senza proporre una grossa prestazione il più quotato Brasile elimina i padroni di casa grazie ad un gol di Bebeto.
Nigeria-Italia 1-2 (ottavi di finale): ci pensa Roberto Baggio, prima a 2 minuti dalla fine e poi su calcio di rigore al minuto 102.
Olanda-Brasile 2-3 (quarti di finale): Bergkamp e WInter recuperano il doppio vantaggio brasiliano ma un fulmine di Branco rimanda a casa gli olandesi.
Bulgaria-Italia 1-2 (semifinali): tutto nel primo tempo, alla doppietta di Roberto Baggio risponde Stoichkov su rigore ma non basterà. L'Italia conquista la finale contro il Brasile che ha eliminato la Svezia.
Italia-Brasile 2-3 (finale): sono ancora fatali gli 11 metri per gli azzurri, gli errori di Baresi, Massaro e Roberto Baggio consegnano il quarto titolo ai verdeoro.




FRANCIA 1998

Brasile-Scozia 2-1 (gironi): gara inaugurale del mondiale, Brasile già avanti dopo 4 minuti grazie al difensore centrale Cesar Sampaio.

Brasile-Norvegia 1-2 (giorni): verdeoro matematicamente primi, alla Norvegia serve una vittoria per passare. Arriva per merito di un rigore di Rekdal a 2 minuti dal termine.

Italia-Cile 2-2 (gironi): Salas rimonta il gol di Vieri ma ci pensa Roberto Baggio su rigore a 5 minuti dalla fine.

Cile-Camerun 1-1 (girone): basta 1 punto ai sudamericani per passare, lo ottengono nonostante il pareggio di Mboma ad inizio ripresa.

Francia-Sudafrica 3-0 (gironi): i padroni di casa aprono con una sonora vittoria ai danni dei sudafricani per la prima volta ad un mondiale.

Sudafrica-Arabia Saudita 2-2 (gironi): Bartlett (doppietta), Al Jaber ed Al-Thunayan. Tutti e 4 i gol arrivano dal dischetto.

Spagna-Nigeria 2-3 (gironi): ancora la sorprendente Nigeria che batte in rimonta la Spagna. Gli iberici non passeranno il girone.

Stati Uniti-Iran 1-2 (gironi): partita dai mille e più significati. Fortunatamente tutto va liscio e la spuntano gli asiatici grazie alle reti di Estili e Mahdavikia. Entrambe verranno poi eliminate a vantaggio di Germania e Jugoslavia che domineranno il girone.

Colombia-Inghilterra 0-2 (gironi): chi vince passa, risolvono Anderton e Beckham a cavallo della metà del primo tempo.

Argentina-Giamaica 5-0 (gironi): 3 di Batistuta, 2 di Ortega. E' tornata la superArgentina.

Giamaica-Giappone 2-1 (girone): partita che vale solo per i tabellini, storica la vittoria dei centroamericani grazie alla doppietta di Whitmore.

Francia-Paraguay 1-0 (ottavi di finale): partita più dura del previsto per i francesi che hanno la meglio grazie al Golden gol di Blanc al 113°.

                 


Argentina-Inghilterra 6-5 (ottavi di finale): spettacolare sfida che si chiude 2-2 già nel primo tempo. Ai rigori la spuntano i sudamericani che sfruttano gli errori di Ince e Batty.

Italia-Francia 3-4 (quarti di finale): nei supplementari Roberto Baggio sbaglia per una manciata di centimetri. Ancora una volta i rigori sono avversi agli azzurri. Sbagliano Albertini e Di Biagio.

Brasile-Danimarca 3-2 (quarti di finale): dopo 2 minuti danesi avanti con Jorgensen, ma una doppietta di Rivaldo manda avanti il Brasile.

Germania-Croazia 0-3 (quarti di finale): Jarni, Vlaovic e Suker sotterrano la Germania, risultato incredibile per la "neo-nata" Croazia.

Olanda-Argentina 2-1 (quarti di finale): Claudio Lopez pareggia il gol di Kluivert ma all'89° Bergkamp insacca mandando al bar Ayala. E' il gol che vale la semifinale contro il Brasile.

                   


Brasile-Olanda 5-3 (semifinali): il Brasile non sbaglia neanche un rigore, per l'Olanda altra delusione. Falliscono dagli 11 metri Cocu e Ronald de Boer.

Francia-Croazia 2-1 (semifinali): la Croazia non finisce di sorprendere, ad inizio ripresa mette il naso avanti con Suker ma è una doppietta di Thuram a spezzare i sogni dei biancorossi.

                  

Francia-Brasile 3-0 (finale): in un Saint Denis gremito in ogni ordine di posto (80.000 spettatori) tutti si aspettano la vittoria dei beniamini di casa. I problemi di Ronaldo ed i rigori della semifinale rendono il Brasile vulnerabile. Ci pensano Zidane (doppietta) ai suoi primi gol mondiali e Petit nel recupero. E' il primo e finora unico titolo per i transalpini.

                 



COREA DEL SUD-GIAPPONE 2002

Francia-Senegal 0-1 (gironi): sembra di essere tornati indietro di 12 anni quando il Camerun battè l'Argentina. Questa volta è il Senegal, alla sua prima apparizione mondiale, a sconfiggere i campioni del mondo in carica. Decide Bouba Diop alla mezz'ora.

                  


Senegal-Uruguay 3-3 (gironi): pareggio che vale gli ottavi alla sorprendente nazione africana. Il mattatore è ancora Bouba Diop che realizza una doppietta.

Sudafrica-Spagna 2-3 (gironi): la Roja va avanti a 3 gol a partita, non fa eccezione l'ultimo match del girone dove spicca Raul che mette a segno una doppietta.

Turchia-Cina 3-0 (gironi): vittoria che manda i turchi al turno successivo per la miglior differenza reti nei confronti del Costa Rica.

Portogallo-Corea del Sud 0-1 (gironi): vittoria che manda i coreani al turno successivo per la prima volta. Il Portogallo spreca la bella vittoria sulla Polonia 4-0 e torna mestamente a casa.

Germania-Arabia Saudita 8-0 (gironi): al Sapporo Dome va in scena un autentico massacro sportivo. La Germania rifila una scoppola da antologia dove si segnala la tripletta di Klose.

Arabia Saudita-Irlanda 0-3 (gironi): irlandesi agli ottavi grazie a questa vittoria ed alla contemporanea sconfitta del Camerun. Apre le segnature Keane, poi Breen e Duff la chiudono nella ripresa.

Argentina-Inghilterra 0-1 (gironi): nella seconda partita è sufficiente un rigore di Beckham. Sconfitta fatale per l'Argentina che verrà eliminata in seguito all'1-1 contro la Svezia.

Italia-Croazia 1-2 (gironi): Olic e Rapaic ribaltano il gol di Vieri in 3 minuti dando vita ad un ultimo turno da brivido.

Italia-Messico 1-1 (gironi): segna Borgetti al 34°, l'Italia attacca ma non riesce a violare la rete avversaria. Ci pensa Del Piero a 5 dalla fine. A sorpresa l'Ecuador batte la Croazia e gli azzurri ottengono il pass per gli ottavi.

                


Tunisia-Giappone 0-2 (gironi): vittoria che regala il primo posto anche agli altri padroni di casa. Morishima e Nakata affondano la Tunisia.

Svezia-Senegal 1-2 (ottavi di finale): Henri Camara pareggia il gol di Henrik Larsson. Si va ai supplementari ed è ancora il Senegal a festeggiare, Camara realizza lo storico golden gol.

               


Giappone-Turchia 0-1 (ottavi di finale): un gol di Umit Davala interrompe i sogni dei giapponesi.

Corea del Sud-Italia 2-1 (ottavi di finale): va avanti la Corea grazie al golden gol di Ahn. Pessimo arbitraggio dell'ecuadoregno Moreno che ne combina di tutti i colori nei confronti dell'Italia.

Inghilterra-Brasile 1-2 (quarti di finale): complice una papera di Seaman, il Brasile ha la meglio grazie a Rivaldo e Ronaldinho.

Germania-Stati Uniti 1-0 (quarti di finale): segna Ballack nel primo tempo e tanto basta a mandare la Germania in semifinale. Resta buonissimo il mondiale degli americani.

Spagna-Corea del Sud 3-5 (quarti di finale): ne vengono combinate anche nei confronti degli spagnoli, vince poi la Corea ai rigori e conquista lo storico traguardo delle semifinali.

Turchia-Senegal 1-0 (quarti di finale): chi di golden gol ferisce, di golden gol perisce. Al 4° minuto dei supplementari colpisce Ilhan Mansiz che insacca su cross di Umit Davala.

Germania-Corea del Sud 1-0 (semifinali): ancora Ballack, stavolta ad un quarto d'ora dalla fine. Nessun aiuto dalla provvidenza per i padroni di casa.

Corea del Sud-Turchia 2-3 (finale 3°-4° posto): partita che passa alla storia per il gol più veloce nella storia della fase finale di un mondiale. Lo realizza Hakan Sukur dopo 11 secondi.

                     


Brasile-Germania 2-0 (finale): quinto titolo per il Brasile che diventa pentacampeon. Questa volta Ronaldo è in forma smagliante (nonostante l'improbabile pettinatura) e realizza la doppietta spaccaGermania nella ripresa.

                  



GERMANIA 2006

Germania-Costa Rica 4-2 (gironi): subito bene i tedeschi nonostante la doppietta di Wanchope metta un po' di apprensione.

Germania-Ecuador 3-0 (gironi): entrambe già qualificate, la gara vale il primo posto. Klose realizza una doppietta portando a 4 il bottino personale.

Trinidad & Tobago-Svezia 0-0 (gironi): tante esordienti al mondiale, una di queste è la squadra caraibica che ferma la Svezia sullo 0-0

Argentina-Serbia Montenegro 6-0 (gironi): apre le danze Maxi Rodríguez, la Serbia è pochissima cosa, tornerà a casa con 0 punti.

Angola-Portogallo 0-1 (gironi): sfida che trasuda storia, la decide Pauleta al 4° minuto.

Portogallo-Messico 2-1 (gironi): lusitani a punteggio pieno, sconfitta indolore per il Messico che accede agli ottavi di finale.

Repubblica Ceca-Italia 0-2 (gironi): segnano Materazzi ed Inzaghi, gli azzurri chiudono il girone al primo posto e troveranno l'Australia al turno successivo.

Ghana-Stati Uniti 2-1 (gironi): altra esordiente, il Ghana allenato da Dujkovic batte gli americani e con 6 punti si piazza alle spalle dell'Italia.

Croazia-Australia 2-2 (gironi): ai croati serve per forza una vittoria e sperare che il Giappone non batta il Brasile. I verdeoro fanno il loro compito ma la Croazia inciampa sul gol di Kewell al 79°.

Togo-Francia 0-2 (gironi): terza esordiente, la nazionale togolese chiuderà però il girone con 1 solo gol fatto e 0 punti. La Francia riscatta il pessimo mondiale nippo-coreano e si qualifica al turno successivo.

Ucraina-Tunisia 1-0 (gironi): alla prima apparizione, la nazionale gialloblu supera il turno nell'ultima partita grazie ad un rigore di Shevchenko al minuto 70.

Argentina-Messico 2-1 (ottavi di finale): l'Argentina suda 7 camice prima di avere la meglio su un ottimo Messico. Decide una perla di Maxi Rodríguez nei tempi supplementari.

                 


Portogallo-Olanda 1-0 (ottavi di finale): partita ruvida e spigolosa, la decide Maniche alla metà del primo tempo.

Italia-Australia 1-0 (ottavi di finale): azzurri in 10 per l'espulsione di Materazzi, al 95° Grosso conquista un calcio di rigore che Totti trasforma. Italia avanti.

                


Spagna-Francia 1-3 (ottavi di finale): una sfida sempre molto sentita, la Francia ci arriva da sfavorita ma vince in rimonta trascinata dai gol di Ribery, Vieira e Zidane.

Germania-Argentina 5-3 (quarti di finale): altra precoce eliminazione per la Seleccion che si fa rimontare da Klose all'80°, ai rigori sbagliano Ayala e Cambiasso.

Brasile-Francia 0-1 (quarti di finale): decide Henry, i campioni del mondo in carica vengono rimandati a casa anzitempo. La Francia viaggia spedita dopo un inizio così così.

Germania-Italia 0-2 (semifinali): ormai è una classica del calcio mondiale, quasi 70.000 persone gremiscono il Westfalenstadion di Dortmund. Al 119° Grosso tira fuori un sinistro che si insacca all'angolino e 3 minuti dopo è Del Piero a mandare l'Italia in finale dopo 12 anni.

              


Portogallo-Francia 0-1 (semifinali): la Francia non molla nulla, è sufficiente un rigore di Zidane al 33°, rimane ottimo il cammino del Portogallo, tornato ad alti livelli dopo il mondiale del 1966.

Italia-Francia 6-4 (finale): ancora un rigore di Zidane sblocca la partita che viene pareggiata da Materazzi con un colpo di testa. Il fantasista francese verrà espulso nei supplementari per una testata ai danni proprio di Materazzi. Si va ancora ai rigori ma questa volta gli azzurri non falliscono. Per l'Italia è il 4° trionfo mondiale.

              



SUDAFRICA 2010

Sudafrica-Uruguay 0-3 (gironi): padroni di casa "ammutoliti" dallo strapotere uruguagio. Doppietta per Diego Forlan e gol di Alvaro Pereira.

Francia-Sudafrica 1-2 (gironi): nonostante la vittoria il Sudafrica abbandona anzitempo il mondiale. Per la Francia dura contestazione, soprattutto nei confronti del CT Domenech.

Argentina-Corea del Sud 4-1 (gironi): tripletta di Higuain nella seconda uscita dell'Argentina, dopo la vittoria contro la Nigeria, arriverà anche quella con la Grecia. 9 punti in 3 partite.

Nigeria-Corea del Sud 2-2 (gironi): torna a passare il turno la Corea a cui basta un pareggio, la Nigeria ci prova fino alla fine ma non basta.

Slovenia-Inghilterra 0-1 (gironi): striminzita ma fondamentale vittoria per gli inglesi grazie ad un gol di Defoe. Termineranno secondi per differenza reti dietro agli Stati Uniti.

Ghana-Germania 0-1 (gironi): sconfitta indolore per gli africani che per il secondo mondiale consecutivo si qualificano agli ottavi di finale. Germania prima, eliminate Australia e Serbia.

Danimarca-Giappone 1-3 (gironi): girone stradominato dall'Olanda. Entrambe arrivano con 3 punti. Honda, Endo ed Okazaki rendono vano il gol di Tomasson.

              


Slovacchia-Italia 3-2 (gironi): la sindrome post vittoria mondiale colpisce anche l'Italia che incredibilmente chiude il girone con 2 soli punti, fine di un ciclo. Slovacchia avanti trascinata da Robert Vittek.

Brasile-Corea del Nord 2-1 (gironi): Maicon ed Elano portano i 3 punti in cascina. Dopo 44 anni torna la Corea al mondiale e segna l'unico gol del mondiale al minuto 89 grazie a Ji Yun-Nam.

Portogallo-Brasile 0-0 (giorni): pareggio che qualifica entrambe in un match senza particolari emozioni. Ne fa le spese la Costa d'Avorio.

Spagna-Svizzera 0-1 (gironi): esordio amaro per le furie rosse condannate dal gol di Fernandes. Tuttavia, si qualificheranno per il turno successivo insieme al Cile.

Stati Uniti-Ghana 1-2 (ottavi di finale): storica qualificazione ai quarti di finale per il Ghana che vince grazie ad un gol di Asamoah Gyan nel primo tempo supplementare.

Paraguay-Giappone 5-3 (ottavi di finale): non fallisce neanche un rigore la nazionale sudamericana a differenza dei giapponesi che sbagliano con Komano.

Spagna-Portogallo 1-0 (ottavi di finale): sfida tutta iberica che viene decisa da un gol di David Villa in pienissima forma.

Olanda-Brasile 2-1 (quarti di finale): apre Robinho ma rimonta Sneijder con una doppietta, per l'Olanda è forse arrivato il momento buono.

Uruguay-Ghana 5-3 (quarti di finale): 1-1 dopo 90 minuti, all'ultimo minuto dei supplementari Asamoah Gyan sbaglia un calcio di rigore che avrebbe per la prima volta qualificato un'africana alle semifinali. Alla lotteria dei rigori ricalcia lo stesso Gyan che segna, sbagliano però Mensah ed Adiyiah. Uruguay semifinalista.

               


Argentina-Germania 0-4 (quarti di finale): sonora scoppola per l'Argentina che torna a casa un'altra volta. Tanto per cambiare spicca la doppietta di Klose, andato a segno anche negli ottavi contro l'Inghilterra.

Uruguay-Olanda 2-3 (semifinali): apre lo score un sinistro terrificante di Van Bronckhorst, pareggia Forlan ma Sneijder e Robben spediscono gli orange a Johannesburg.

Germania-Spagna 0-1 (semifinali): qualcuno l'ha definita una finale anticipata. La Germania ha segnato 8 gol tra ottavi e quarti, la Spagna 2. La spuntano gli iberici ancora grazie a David Villa.

Spagna-Olanda 1-0 (finale): l'Olanda proprio non riesce a vincere, terza finale su tre persa. Decide Iniesta al 116° con un potente destro. Primo titolo per le furie rosse.

             



Nella speranza di avervi divertito auguriamo a tutti gli appassionati un Buon Mondiale.



Matteo Maggio

Nessun commento:

Posta un commento