venerdì 11 aprile 2014

PORCA VAKHSH CHE SQUADRA!!

Quando si pensa al calcio molto spesso ci vengono in mente i grandi palcoscenici, le grandi manifestazioni, i grandi tornei, giocatori eccelsi, giocate straordinarie. Insomma, tutto ciò che quotidianamente vediamo e rivediamo, sentiamo e risentiamo.
Le televisioni ci inalano tutto il giorno moviole, i soliti servizi e centinaia di cose di cui faremmo anche volentieri a meno; tutto ciò mi ha francamente un pochino stancato.
Fin da piccolo mi hanno sempre incuriosito anche quei campionati dove il calcio è ancora un divertimento, non è il primo pensiero e sicuramente le televisioni locali non bombardano con i servizi citati poco sopra.
In uno di questi giorni stavo navigando in un sito di risultati e la mia attenzione si è soffermata sulla Vysshaya Liga, ossia il campionato del Tagikistan. Non è di sicuro un campionato di primordine e per il 99% delle persone che leggono questo blog è completamente sconosciuto.
Sfogliando la classifica del campionato 2013 ho "erroneamente" cliccato su una squadra, il nome riportato era "Vakhsh", nulla di strano finché nella schermata successiva è comparsa un'altra parola: "Qurghonteppa"; la mia faccia era abbastanza stranita da questo nome che ho scoperto essere una delle città più importanti del Tagikistan e capoluogo della regione di Khatlon, sudovest dello stato al centro dell'Asia. E' in quel momento che ho fatto la conoscenza del Futbol'nyj Klub Vakhsh, meglio conosciuto come Vaksh Qurghonteppa.


A questo punto mi sono messo a curiosare nella storia di questa squadra.
Come è facilmente intuibile dallo stemma, il Vakhsh nacque nel 1960 e fino allo scioglimento dell'Unione Sovietica ha partecipato ai vari campionati dell'ex colosso russo. Il primo trofeo arriva immediatamente nel 1961, è il campionato della Repubblica Socialista Sovietica del Tagikistan.
Negli anni successivi arrivano diverse partecipazioni alle varie leghe sovietiche, queste ultime pregne di squadre con un glorioso futuro nel campionato russo.
Per trovare altri titoli vinti dalla squadra tagika bisogna attendere il 1965 (coppa della RSS tagika) ed il 1978 e 1985 quando la squadra biancoverde, riuscirà a portare a casa altri due titoli "nazionali".
La seconda metà degli anni ottanta è praticamente di nulla assoluto, l'Unione Sovietica sta vivendo un periodo che la porterà allo scioglimento nel 1991 ed i campionati sono per un attimo "messi in secondo piano". Tuttavia il Vakhsh continuerà a partecipare ai tornei sovietici ma senza portare a casa nessun trofeo.

Una formazione del Vakhsh del 1989
Dopo lo scioglimento dell'URSS, vengono istituiti quelli che sono attualmente i campionati locali. La Vysshaya Liga tagika nasce nel 1992, sarà un torneo a cui parteciperanno 12 squadre, provenienti da tutte le città della nuova repubblica (la fa da padrone la capitale Dushanbe con 3 formazioni).
Il primo campionato del Vakhsh è tutto sommato molto buono, la squadra si classificherà al 3° posto dietro al Regar Tursunzade ed al Pamir Dushanbe campione, formazione quest'ultima che ha letteralmente dominato il campionato con 16 vittorie su 20 partite, realizzando ben 61 gol.
Il primo trofeo post-sovietico della formazione di Qurghonteppa arriverà nel 1997. In questo anno entreranno nella bacheca due titoli: il campionato e la coppa nazionale. Il primo viene vinto con 59 punti, 4 in più del Ranjbar Vosse ma una differenza reti nettamente migliore; i campioni realizzeranno, alla fine del campionato ben 69 gol in 24 partite. La vittima preferita del Vakhsh in quel campionato fu il Farkhor, che prese dalla formazione campione, ben 17 gol tra andata e ritorno (10-1 e 7-0).
Protagonista di quel campionato fu il capocannoniere Rustam Usmanov che terminò il torneo con 20 gol e contribuì anche al successo della coppa segnando in finale nel 4-0 rifilato al Kudjhand.

Rustam Usmanov
Ad arricchire la bacheca del Vaksh arrivano un'altra coppa (2003) ed un altro campionato (2005). Quello del 2005 è un campionato con ancora meno squadre, appena 10. Molte compagini non riescono ad iscriversi e si va inevitabilmente incontro a continue rivoluzioni. Tuttavia il campionato verrà concluso con appena 1 sconfitta per mano del Regar Tadaz Tursunzade che terminò secondo; i capocannonieri di quel campionato furono ben due, entrambi del Vakhsh ed entrambi con 12 reti all'attivo: Ahtam Hamrokulov e Nazir Rizomov.
La successiva stagione vede la squadra tagika partecipare alla AFC President Cup, competizione a cui prendono parte le vincitrici dei campionati delle nazioni cosiddette emergenti dell'Asia.
Il Vakhsh vince il girone che la vedeva opposta ai kirghizi del Dordoi Dinamo, i nepalesi del Manang Marshyangdi Club ed i cingalesi del Ratnam Sports Club. Viene vinta anche la semifinale contro i taiwanesi del Tatung ma in finale ritrovano il Dordoi Dinamo che metterà fine al sogno del Vakhsh vincendo 2-1.
A livello continentale è il massimo traguardo finora raggiunto dai nostri protagonisti.
L'ultimo titolo in bacheca è datato 2009 ed è ancora il campionato. Viene vinto con 5 punti di vantaggio sui soliti rivali del Regar Tadaz.

Il Vakhsh campione nel 2009
Il Vakhsh non è la squadra più titolata del calcio tagiko ma è sicuramente una bella realtà locale, inserita in un campionato per lo più seguito in patria. Di sicuro non si parlerà mai in Italia di realtà come queste, ma ogni tanto fa bene dare uno sguardo a competizioni sconosciute, dare una veloce occhiata, sbagliare un clic; e scoprire che è più interessante la storia di una squadra tagika che la solita moviola 24 ore su 24.



Matteo Maggio

Nessun commento:

Posta un commento